La leggerezza della RAI

Home / Maratona dles Dolomites / La leggerezza della RAI

Bella, bellissima come al solito complimenti!

Peccato l’incredibile leggerezza della Rai (sia l’operatore in moto sia Fabbretti che lo ha spinto a farlo) nel dare durante in corsa la notizia della presunta squalifica al corridore! Ma come si sono permessi (e come lo avete permesso)?? Semmai solo la giuria doveva avere il diritto di comunicare ufficialmente con i corridori. Oltretutto hanno rovinato da un punto di vista agonistico il finale della gara e ora Falzarano potrebbe pure chiedergli i danni!

Questo commento a caldo da sportivo e appassionato di ciclismo, sia come praticante che spettatore, senza entrare nel merito se la squalifica sia giusta o meno e senza sapere se sarà confermata o no, dopo il colpo di scena finale.

All’anno prossimo, spero di esserci anch’io.

Un saluto a tutti

Paolo S.

◊♦◊

Gentile Paolo,

grazie delle Tue righe.
Il nostro regolamento è chiaro, certo: non è la verità assoluta, ma è chiaro. Andremo avanti per la nostra strada, perché secondo noi il corridore va squalificato; a lungo possiamo discutere sui vari aspetti della gara prendendo in considerazione le perplessità/domande da te esposte.
A nulla giova predicare di un’etica, un comportamento, una serie di valori se poi non si è coerenti. Noi andiamo avanti; non possiamo salvare il mondo, ma crediamo di potere dare un piccolo contributo a un mondo un po’ più giusto.
Cordiali saluti doloMitici

michil costa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: