Un serpente di bici: ode all’armonia ed alla bellezza

Home / Maratona dles Dolomites / Un serpente di bici: ode all’armonia ed alla bellezza

La bicicletta che libera l’uomo e l’ambiente, due ruote una catena, l’equilibrio del moto perpetuo.
Per dirla con le parole del poeta Alessio Lega “Suola e pedale questo è il vero ideale”. Le parole di Michil Costa non suonano tanto diverse. Un’ode all’armonia e alla bellezza che un serpente di bici lungo nove chilometri può produrre lasciando un’eco che dura da ventisette anni.

GUARDA IL VIDEO: radiobici.it

radiobici

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: